Scuola di Counseling Gestalt - Bodywork


Chi siamoIl nostro programma

Le nostre radici

La Scuola La Formazione in Gestalt- Bodywork sostiene, sviluppa,
diffonde un approc­cio consapevole e responsabile alla vita;
promuove attività, progetti e ricerca che si muovono verso
l’integrazione del livello fisico, emotivo, psichico e spirituale della persona
in con-tatto (Terapia della Gestalt) con l’ambiente.

Chi è il Gestalt Counselor Bodywork

Il Gestalt-Bodywork Counselor è un professionista che, grazie ad un percorso terapeutico-formativo, ha sperimentato e acquisito alcune fondamentali capacità, quali:

  • essere presente nel processo d’aiuto attraverso l’empatia e l’ascolto attivo
  • vedere l’altro nella sua integrità di corpo-mente
  • stare in contatto con se stesso e con l’altro
  • essere creativo, consapevole e sapere agire nel “qui e ora”

Il Gestalt-Bodywork Counselor, grazie a queste capacità, è in grado di creare una relazione d’aiuto che sostiene il cliente nel suo processo di consapevolezza. L’obiettivo è quello di permettere alla persona di riconoscere i propri bisogni e di scoprire le proprie risorse, per esplorare nuove possibilità di comportamento ed affrontare in modo più creativo ciò che sta vivendo.

Cos’è la Gestalt Bodywork

La Gestalt – Bodywork è una delle correnti che nasce dalle fonti della psicologia umanistica e della filosofia fenomenologica ed esistenziale. La sua peculiarità è focalizzare l’attenzione sulla persona nella sua personale interezza di corpo – mente, inserito nel proprio ambiente sociale.

L’approccio della Gestalt – Bodywork offre un’ampia gamma di tecniche che sostengono la personale innata capacità creativa, per scoprire soluzioni alternative e forse più adeguate alla propria situazione esistenziale, ‘qui e ora’.

Il “nostro” bodywork è il contatto del Counselor con il cliente a tre livelli: il presente (quello che c’è), il passato (le modalità storiche che hanno portato la persona a quello che c’è) ed il futuro ( cioè quello che vuole prendere vita come espressione e vitalità).

Rebirthing e Acquarespiro

La respirazione in acqua calda è alla base di una tecnica conosciuta con il nome di rebirthing, che significa rinascere, portata in Italia dall’America, da Leonard Orr, più di trent’anni fa.

Trovarsi a contatto con un ambiente liquido e accogliente, opportunamente sostenuti da un’operatore, può far risvegliare memorie emozionali depositatesi nel nostro corpo. Il lasciarle andare, liberando corpo e mente da rigidità fisiche ed emotive apporta una vera disintossicazione. Queste rigidità sono spesso connesse ad esperienze vissute in modo non positivo, da vittime, e rappresentate da un sentimento dominante quale rancore o rabbia.

Anche se conservare rancore a qualcuno, è un atteggiamento normalmente accettato come sano, di fatto si tratta di una vera e propria autopunizione.

La respirazione in acqua calda permette di contattare quanto si è andato depositando nel profondo di noi stessi, autorizzandoci a scegliere cosa tenere e cosa è opportuno lasciar andare. Il risultato è una sorta di rinascita appunto, in quanto comporta un rinnovamento interiore che dà una piacevole sensazione di freschezza emotiva, di leggerezza fisica e di spazio per il nuovo.

A chi ci rivolgiamo

La scuola si rivolge alle persone che sono impiegate nel settore assistenziale, educativo, come ad esempio insegnanti, educatori, mediatori, medici, assistenti sociali, operatori d’assistenza al fine di migliorare e includere nella loro personale formazione conoscenze e competenze indirizzate alla relazione.

Ma anche per coloro che desiderano avviare l’attività privata di Counselor, cioè colui che è riconosciuto come professionista della relazione d’aiuto sia individualmente che per gruppi, ma anche per coppie e famiglie.

Infine a persone che sono interessate ad intraprendere un percorso di crescita personale al fine di migliorare le proprie capacità relazionali nella sfera privata, ma anche pubblica e lavorativa.

Trainer